contatore accessi free
Crea sito

Macchie di inchiostro

Questa ricetta è stata letta da 101 persone

Macchie inchiostro - I consigli di nonna Rita


Alzi la mano chi non si è mai procurato una macchia di inchiostro?

Specie d’estate con il gran caldo sarà capitato anche a voi di avere una penna nel taschino della camicia o della giacca, o la penna riposta nella tasca interna della borsa, e di ritrovarla scoppiata con l’inchiostro sparso un po’dappertutto.  Oppure quando i nostri bimbi giocando con le biro si divertono a scrivere su tende o divani … Niente paura!

La prima cosa da fare davanti ad una macchia di inchiostro è di assorbire con un pezzo di gesso o con della carta assorbente, l’inchiostro della macchia: questo semplicemente per evitare che la macchia diventi una specie di Mar Nero.
Una volta rincasati, se l’incidente è accaduto fuori di casa, mettiamoci subito all’opera. Se si tratta di un tessuto bianco di cotone o di lino, si passa la parte con una pezza imbevuta di candeggina un po’ diluita, poi si lava.

Dai tessuti colorati di cotone, lino o fibre sintetiche si tolgono immergendo la parte macchiata per mezz’ora in latte tiepido. Fatto ciò, insaponiamo e sciacquiamo. Se la macchia non fosse sparita. strofiniamola con succo di limone ricordando che il limone essendo acido, tende a scolorire i tessuti colorati.

Se la macchia è stata procurata dalla fuoriuscita di inchiostro da una penna a sfera, puoi toglierla, da qualsiasi tessuto, bagnando la parte macchiata con alcool puro a novanta gradi.

Questa ricetta è stata letta da 101 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*