statistiche web
Crea sito

Terriccio

Questa ricetta è stata letta da 107 persone

Terriccio - I consigli di nonna Rita

 

 

Vediamo insieme che tipo di terriccio occorre per le nostre piante.

Molto importante, sopratutto per la coltivazione delle piante in vaso, ha la scelta del terriccio. Possiamo acquistare nei negozi specializzati del terriccio già pronto, che misceleremo a quello dei nostri vasi, oppure, meglio ancora, possiamo prepararlo noi stesse.

Ottimo è il terriccio di castagno, che si trova all’interno dei vecchi tronchi di castagni e che è costituito da terra e legno marcio.

C’è poi il terriccio di foglie, composto da terra mischiata alle foglie decomposte che sono cadute dagli alberi.

Il terriccio d’erica si può trovare nelle brughiere, cogliendo zolle di terra nelle quali ci sono le radici dell’erica.

Il terriccio di castagno è particolarmente adatto per la coltura delle gardenie, delle azalee, delle camelie, delle ortensie e dei rododendri

Il terriccio di foglie, invece, è particolarmente adatto alla coltivazione delle piante in vaso.

Questa ricetta è stata letta da 107 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *