statistiche web
Crea sito

Ragù per condire pasta al forno o arancine

Questa ricetta è stata letta da 662 persone

Ragù con soffritto - La cucina di nonna Rita


Il ragù che vi presento è quello che va bene per le arancine ma anche per la pasta al forno o per tutte le altre preparazioni che vogliamo arricchire.

Per le arancine alla carne il ragù sarà un po’ più ristretto e asciutto, perché, essendo le arancine un cibo da strada, non deve colare. Trovate qui la ricetta per le arancine sia alla carne che al burro.

Questo ragù va benissimo anche per farcire i cannelloni o le lasagne o per gli anelletti al forno, per queste ultime basterà non farlo restringere troppo. Possiamo utilizzarlo anche per condire un bel piatto di spaghetti al ragù, io ci ho condito gli anelletti, un tipo di pasta che in Sicilia usiamo per fare la pasta al forno. Un formato di pasta che tiene benissimo la cottura prolungata in forno, non si trova facilmente fuori dalla Sicilia, anche se, ultimamente, si sta diffondendo: io l’ho trovata anche fuori dai confini. Se la trovi usala, vedrai che timballi di pasta in unione con questo ragù!

Ecco la mia versione del ragù

Ragù
Difficoltà: Moderata
Tempo prepar: 
Tempo cottura: 
Tempo totale: 
Ingredienti
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 2 carote
  • 250 gr polpa di manzo tritata
  • 250 gr polpa di maiale tritata
  • 300 ml passata di pomodoro
  • 1 foglia alloro
  • 1 rametto rosmarino
  • ½ bicchiere vino bianco
  • olio extra vergine oliva q.b
  • sale e pepe q.b
Preparazione
  1. Prendiamo un tegame grande versiamoci dell’'olio d'oliva (fino quasi a coprire il fondo) ed il trito di cipolla.
    Lasciamo soffriggere lentamente ed intanto puliamo le carote ed il sedano e tagliamoli a piccoli pezzi.
    Aggiungiamoli al trito di cipolla e lasciamo soffriggere il tutto per una decina di minuti a fiamma bassa.

  2. A questo punto aggiungiamo la carne macinata e lasciamola rosolare nel tegame.
    Con un cucchiaio di legno sbricioliamo bene la carne in modo che si amalgami bene al soffritto.
    Quando la carne cambia colore (diventando da rossa, bianca) alziamo la fiamma e sfumiamo con il vino bianco.
    Una volta sfumato il vino, aggiungiamo la salsa di pomodoro.
    Aggiungiamo del sale (lo aggiusteremo verso la fine), l’'alloro ed il rosmarino e lasciamo sobbollire (o come dicono a Napoli “pippiare”) per un’'oretta a fiamma bassissima.
    Quando sarà ben stretto togliamo dal fuoco e aggiungiamo del pepe nero macinato al momento, aggiustiamo di sale se necessario.
    Trasferiamo il ragù in una terrina e lasciamolo raffreddare.


 

Anelletti sugo di ragù - La cucina di nonna Rita

Questa ricetta è stata letta da 662 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta: