contatore accessi free
Crea sito

Millefoglie velocissima con crema pasticcera

Questa ricetta è stata letta da 869 persone

Millefoglie velocissima - La cucina di nonna Rita


La millefoglie velocissima con crema pasticcera è uno di quei dessert che si preparano rapidamente e sopratutto senza l’utilizzo del forno.

Un dessert da preparare quando si ha voglia di dolce ma non ci va di accendere il forno, oppure quando abbiamo poco tempo ed ospiti improvvisi e desideriamo offrire qualcosa di buono e d’effetto.

Ecco la mille foglie velocissima con crema pasticcera viene in nostro aiuto. Inoltre è uno di quei dessert che ognuno di noi saprà arricchire e modificare anche secondo la stagione o di ciò che abbiamo in dispensa.

In questo dessert ho utilizzato delle sfoglie già pronte, oppure potete utilizzare la sfoglia già pronta per la preparazione del diplomatico, o ancora, la pasta sfoglia fatta in casa o già pronta da cuocere in forno.

Basterà preparare la crema pasticcera, arricchirla con frutta fresca, o gocce di cioccolato o lasciarla così al naturale, magari aromatizzata al limone o all’arancia: libero sfogo alla fantasia e alla golosità

Andiamo tutti in cucina a preparare la millefoglie velocissima alla crema pasticcera.

Millefoglie velocissima con crema pasticcera
Portata: Dolci e dessert
Difficoltà: Facile
Porzioni: 6
Tempo prepar: 
Tempo cottura: 
Tempo totale: 
Ingredienti
  • 1 confezione di sfogline oppure possiamo realizzarle con la ricetta per le sfoglie
  • PER LA CREMA PASTICCERA:
  • 500 ml latte intero
  • 3 tuorli uova
  • 3 cucchiai colmi zucchero semolato
  • 3 cucchiai farina 00 MOLINO CHIAVAZZA
  • 1 scorza limone non trattato oppure d'arancia
  • topping ai frutti di bosco Toschi
Preparazione
  1. In una ciotola lavoriamo con uno sbattitore elettrico o una frusta lo zucchero con i tuorli sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
    Uniamo la farina setacciata al composto e continuiamo a lavorare.
    A questo punto incorporiamo il latte a filo e continuiamo a mescolare, questa è l’operazione più importante: il latte va unito un po’ per volta per non creare grumi; appena il latte versato si incorpora al composto se ne aggiunge altro.
    Versiamo tutto il contenuto in una pentola alta e portiamo sul fuoco.
    Mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno o una frusta, lasciamo cuocere a fuoco basso la crema.

  2. La crema pasticcera sarà pronta appena diventerà densa.

  3. Se vogliamo renderla ancora più densa e corposa continuiamo la cottura ancora un po’ continuando a mescolare.

  4. Trasferiamo la crema in un contenitore coprendola con la pellicola in modo che questa tocchi la superficie della crema: in questo modo non si formerà il velo sopra la crema. Lasciamola raffreddare ponendola in frigorifero per almeno 10 minuti.

  5. Prendiamo le sfoglie e delicatamente dividiamo ogni biscotto a metà. Per farlo basterà introdurre al centro la lama di un coltello e pian pian piano scorrere come se volessimo aprire un panino. Vedrete che la sfoglia si aprirà a metà.
    Utilizziamo la vaschetta della confezione come stampo per comporre la nostra millefoglie.
    Procediamo mettendo sul fondo le prime metà delle sfoglie con la parte interna rivolta verso l'alto.
    Copriamo con un abbondate strato di crema pasticcera e ricopriamo con altre metà delle sfoglie. Procediamo fino ad esaurimento degli ingredienti e ricordando che l'ultimo strato sarà di sfoglie questa volta con lo strato esterno rivolto all'insù.
    Io tra uno strato e l'altro ho messo un velo di topping ai frutti di bosco, ma potete mettere anche frutta fresca o sciroppata.

  6. Adesso mettiamo la millefoglie in frigorifero fino al momento di servirla.

  7. Prima di servirla, capovolgiamo lo stampo su di un piatto da portata, decoriamo o con una spolverata di zucchero a velo, oppure, come ho fatto io, decoriamo con un topping ai frutti di bosco.

  8. Servire a fette.



Questa ricetta è stata letta da 869 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Vota la ricetta: