contatore accessi free
Crea sito

Innaffiatura: operazione importantissima!

Questa ricetta è stata letta da 39 persone

Innaffiare - I consigli di nonna Rita


L’innaffiature delle piante ha una grande importanza, per la crescita e la 
sopravvivenza delle stesse.

Le ore migliori per innaffiare le nostre piante, sopratutto d’estate, sono quelle del tardo pomeriggio o le primissime ore del mattino.

La quantità d’acqua necessaria varierà a seconda del tipo di pianta: inoltre le innaffiature saranno più abbondanti durante il periodo vegetativo della pianta, mentre molto più diradate e scarse saranno d’inverno, quando le piante sono in riposo.

L’acqua che usiamo per l’innaffiatura dovrebbe avere la stessa temperatura dell’ambiente in cui le piante crescono: da evitare perciò acqua eccessivamente fredda. Se l’acqua del nostro rubinetto è troppo fredda, riempiamo, alcune ore prima dell’innaffiatura, un recipiente d’acqua e facciamola scaldare al sole.

Per bagnare i fiori e le piante, è bene utilizzare l’apposito innaffiatoio.

Le piante a foglie larghe devono essere innaffiate più abbondantemente delle altre, poiché in esse è molto più ampia la superficie di evaporazione. Le foglie stesse, poi, vanno tenute molto pulite per facilitarne la respirazione.

Se una pianta ha le foglie particolarmente avvizzite, possiamo farla rinvenire immergendo il vaso in una bacinella colma d’acqua.

D’inverno, le piante vanno annaffiate la mattina, perché, compiendo questa operazione la sera, c’è maggior rischio che l’acqua geli, sopratutto se viviamo in un luogo in cui le temperature notturne scendono molto.

Per quanto riguarda le piante che trascorrono l’inverno in casa, è bene innaffiarle e lavarne di frequente le foglie, sopratutto nel periodo in cui funzionano i termosifoni.

Le piante, invece, che durante l’inverno resteranno sul terrazzo hanno bisogno di essere riparate dal gelo. copriamole e circondiamo i vasi con paglia o foglie secche; le più delicate andranno avvolte nella iuta o nella plastica. Ottime a questo scopo sono le stuoie o le piccole serre da montare che possiamo acquistare nei negozi specializzati.

E’ necessario proteggere le piante anche dagli animali domestici, dagli uccelli e dai parassiti. Contro questi ultimi, sono in vendita speciali insetticidi.

Questa ricetta è stata letta da 39 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*