contatore accessi free
Crea sito

Gelo di anguria ovvero gelo i muluni

Questa ricetta è stata letta da 147 persone

Gelo di melone - La cucina di nonna Rita

 

Il gelo di anguria o di melone (melone perchè a Palermo l’anguria la chiamiamo così), è un tipico dolce al cucchiaio siciliano ed estivo. La tradizione vuole che venga offerto in piccole coppette di ceramica, aromatizzato da un fiore di gelsomino appena raccolto e polvere di cannella posati in cima per decorare ed insaporire ancor di più il dolce.

Il gelo i mulini rappresenta uno dei simboli più amati dell’accoglienza siciliana.  
Nelle calde serate estive i siciliani di un tempo non facevano mai mancare ai loro ospiti questa attesa e fresca delizia.

A Palermo il gelo di anguria è il dolce tradizionale del sentitissimo Festino di Santa Rosalia, patrona della città, e delle tavolate di Ferragosto. 

Ancora oggi la tradizione resiste e in Sicilia, d’estate, compare in tutte le pasticcerie il gelo di melone e viene proposto in coppette, oppure per farcire torte di frolla morbidissima che ad ogni morso regalano il gusto ricco del gelo.

Di solito è pure un modo per utilizzare un melone o un anguria che non risulta dolce, invece di gettarla via si trasforma in qualcosa di molto goloso. Arricchita da gocce di cioccolato fondente o granella di pistacchio ed anticamente si aggiungeva pure la zuccata candita.

Insomma un dolce fresco e goloso da consumare freddo per la gioia di grandi e piccini.

Allora cosa ne pensate se andiamo in cucina a preparare il nostro gelo di anguria o, meglio ancora, u gelo i muluna?

Gelo di anguria
Ricetta inserita da:
Portata: Dolci e dessert
Difficoltà: Facile
Porzioni: 6
Tempo prepar: 
Tempo cottura: 
Tempo totale: 
Ingredienti
  • 1 lt succo di anguria
  • 100-200 gr di zucchero in base alla dolcezza naturale del succo
  • 90 gr di amido di frumento ma va bene pure la maizena o amido di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • Cannella in polvere q.b
  • Pistacchi tritati q.b.
  • Gocce di cioccolato
  • zuccata a dadini opzionale
Preparazione
  1. Tagliamo a pezzi l'anguria e passiamola con il passaverdura fino a estrarne un litro di succo.
    Filtriamo il succo per eliminare eventuali semi e versiamolo poco per volta in una pentola, mescolandolo all’amido di frumento setacciato con la vanillina fino a ricavare una crema liquida.
    Uniamo al composto lo zucchero e poniamo la pentola sul fornello a fiamma moderata.
    Mescoliamo con cura, con una frusta fino a quando il gelo di anguria non si addenserà e assumerà un colorito più intenso, ci vorranno 10-15 minuti.
    Trascorso questo tempo, togliamo il gelo dal fuoco e mettiamolo a raffreddare in un altro recipiente.

  2. Quando sarà diventato sufficientemente freddo uniamo la zuccata a dadini se vi piace e le gocce di cioccolato mescolando.
    Versiamo il tutto in delle coppette o in uno stampo.

  3. Lasciamo raffreddare il gelo di anguria in frigorifero almeno per una notte deve diventare più o meno con la consistenza di un budino.
    Prima di servire guarnire con una spolverata di cannella, qualche altra goccia di cioccolato e la granella di pistacchio prima di servire.

I consigli di nonna Rita
Al di là degli ingredienti base (succo di anguria, zucchero e amido per dolci), ci sono moltissime varianti nella preparazione del gelo di anguria, che, in base alla zona o alle tradizioni familiari, possono contemplare l'aggiunta di diversi ingredienti oltre a quelli indicati in questa ricetta, tra i quali si elencano le mandorle, i chiodi di garofano, l'acqua di gelsomino, l'acqua di fiori di arancio, e frutta candita di vario genere.

Il gelo di anguria viene utilizzato anche come farcitura per crostate.

 


Questa ricetta è stata letta da 147 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Vota la ricetta: