contatore accessi free
Crea sito

Ciambelle al Parmigiano Reggiano

Questa ricetta è stata letta da 1172 persone

Ciambelle Parmigiano Reggiano - La cucina di nonna Rita

Per il contest #PRChef2015 – 4COOKING della Parmigiano Reggiano, mi sto dando molto da fare e sulle prime pensavo proprio di non farcerla. Si perché sono pur sempre una nonna, una casalinga che cucina per la sua famiglia con ricette semplici che non possono essere certo paragonate a quelle di tante e brave food blogger che vedo in giro per il web. Non spero proprio di rientrare tra le 30 ricette ma, come si dice, l’importante non è vincere, ma partecipare.

Il mio blog, in fondo, è nato un pò per gioco: lo tenevo tutto per me, giusto per appuntare le ricette di famiglia, o quelle che sperimento prendendo spunto un po qui e po’ la: modificando, aggiungendo o sostituendo ingredienti, aggiustando secondo il mio gusto e di quello della mia famiglia. Poi, un giorno, mi sono decisa a mettere tutto online, più che altro per condividerlo con mia figlia che vive in Germania e che, ogni tanto, mi chiede delle ricette. In questo modo le ha lì, tutte sotto mano, e via via si arricchisce il ricettario. E così adesso è tutto a disposizione di parenti e amici e di chi, per caso vi approda.

Ma torniamo al contest, sto divagando.

La preparazione che ho pensato per questa terza ricetta del #PRChef2015, non poteva non essere. nuovamente, qualcosa da impastare.

Amo i lievitati, mi piace impastare la farina e pochi altri elementi per ottenere gustose pizze, focacce e stuzzichini vari. Così ho pensato di realizzare delle ciambelle a base di Parmigiano Reggiano

La farina, per me, è un elemento fondamentale e nella mia dispensa non può mancare, insieme al lievito. Mi piace tanto infilare le mani nella farina, sarà perché mio nonno paterno possedeva un molino che sento il richiamo per questo elemento. Sarà per la semplicità che racchiude la farina, unita a pochi elementi ci regala sempre preparazioni sfiziose, fragranti e gustose. Insomma per questo contest 4COOKING devo proprio impastare ed ho pensato a queste ciambelle salate al Parmigiano aromatizzate al rosmarino e sesamo, ma è possibile mettere altri aromi e perché no, anche olive sbriciolate o tutto quello che vi ispira la fantasia.

Semplicità di esecuzione, per queste ciambelle al Parmigiano, che unendo ingredienti semplici e genuini regalano al palato sensazioni uniche. Se poi vogliamo renderle ancora più accattivanti si possono dividere a metà e farcire con salumi o creme ma vi assicuro che anche semplici sono strepitose: una tira via l’altra e spariranno in un momento.

Ho avuto qualche difficoltà nello scegliere la stagionatura del Parmigiano, perché la Parmigiano Academy dà consigli per le preparazioni classiche: per il ripieno dei tortellini o per flan, cestini ecc. Quindi per preparazioni che escono dai canoni bisogna andare un po’ a naso fidandosi della propria esperienza: dovendo utilizzare il Parmigiano grattugiato, credo che la stagionatura 33 mesi sia perfetta. Inoltre il gusto del parmigiano più è stagionato più si sentirà in questo lievitato ed è quello che desidero: esaltare il gusto del parmigiano.

Ciambelle al Parmigiano Reggiano
Portata: Pizze, focacce e lievitati
Difficoltà: Antipasti
Tempo prepar: 
Tempo cottura: 
Tempo totale: 
Ingredienti
  • 500 gr di farina 0 Manitoba
  • 325 gr di acqua tiepida
  • 1 cubetto lievito di birra fresco
  • 5 gr di zucchero
  • 100 gr di Parmigiano Reggiano DOP stagionato 33 mesi
  • 13 gr di sale
  • Aghi di rosmarino e sesamo q.b
  • 20 gr di olio extra vergine di oliva
  • La dose di lievito è indicativa, se ne può mettere anche meno e lasciare lievitare più a lungo per il resto degli ingredienti rimane tutto invariato.
Preparazione
  1. Versiamo in una ciotola la farina, il parmigiano grattugiato e quasi tutta l’acqua che avremo un poco intiepidito, il lievito di birra sbriciolato e lo zucchero. Cominciamo a mescolare e quando l’impasto comincia a prendere corpo, diventando un'unica massa, aggiungiamo il resto dell’acqua sempre a poco a poco, lasciandola assorbire bene prima di metterne dell'altra. Infine aggiungiamo il sale e successivamente l’olio evo anche questo a poco a poco, aspettando sempre che venga assorbito bene prima di aggiungerne dell’altro. L’impasto che dobbiamo ottenere deve risultare liscio, omogeneo, elastico e non appiccicoso.

  2. Formiamo una palla e mettiamola a lievitare in una ciotola leggermente oleata con un goccio d’olio, sigilliamola con pellicola e lasciamo lievitare al caldo fino al raddoppio (circa per 2 ore)

  3. Una volta raggiunto il raddoppio, versiamo l’impasto sul piano da lavoro, sgonfiamolo delicatamente con le dita e allarghiamolo fino a formare un rettangolo spesso circa 1 cm. Con un coppa pasta ricaviamo dei dischi di pasta e con un coppa pasta più piccolo formiamo il buco della nostra ciambella Prendiamo le ciambelle delicatamente e sistemiamole su di una teglia foderata con carta forno lasciando dello spazio fra le ciambelle, lieviteranno ancora. Copriamo con della pellicola senza pressare e lasciamo lievitare ancora per 30 minuti circa o fino a quando non raddoppieranno il loro volume.

  4. Preriscaldiamo il forno a 200°C in modalità statica, togliamo la pellicola e lasciamo un poco all’aria, le ciambelle, fino al momento di infornarle. Appena il forno è caldo spennelliamole con l’olio e cospargiamo con aghi di rosmarino e semi di sesamo.

  5. Cuociamo per circa 15 minuti o fino a cottura, devo risultare leggermente dorate.

  6. Sfornare e servire sia tiepide che a temperatura ambiente.

 

Mi scuso per la qualità delle foto: ma la mia reflex ha subito un piccolo danno e dovrò sostituirla.


 

Questa ricetta partecipa al contest

Parmigiano Reggiano contest

Questa ricetta è stata letta da 1172 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Vota la ricetta: